Alcuni dei progetti in corso

Daniele Ghisi Stradivarius Pròxima, per soprano e ensemble (2011-2012) iCi (in ècho), per elettronica (2010) aborad, per soprano, ensemble ed elettronica...

Corso di Direzione d’Orchestra per il repertorio per ensemble dal primo Novecento ad oggi Tredicesima Edizione 9 – 16 settembre 2017 Teatro Comunale di...

Sandro Gorli e Divertimento Ensemble sono lieti di invitarvi all’anteprima di alcuni progetti speciali di RONDÒ 2017 anno in cui Divertimento...

Nel 40° anno della sua fondazione Divertimento Ensemble indice un bando per formare un coro non professionale di 50 elementi (25 voci maschili e 25...

La musica contemporanea è nelle tue corde? Allora vieni a interpretarla con la tua voce, insieme ai musicisti di Divertimento Ensemble! ISCRIVITI Nel 40°...

   Divertimento Ensemble seleziona giovani cantanti  che desiderano approfondire il grande repertorio vocale cameristico della seconda metà del Novecento in...

 
Video
 
Foto dagli ultimi eventi

 

#DivertimentoEnsemble #40Anni
18 gennaio 2017: il concerto e la festa per i nostri 40 anni, negli scatti di chi era con noi.
Grazie a Roberto Andreoni.
...

View on Facebook

Divertimento Ensemble added an event. ...

TYT - Primo incontro dedicato alla musica di ieri e di oggi

gennaio 26, 2017, 6:00pm - gennaio 26, 2017, 12:30pm

Per il secondo anno Divertimento Ensemble organizza una serie di incontri in diverse librerie milanesi dedicati alla relazione tra la musica di oggi e la musica di ieri. Appuntamenti sorprendenti, che sono veri e propri viaggi alla scoperta di linguaggi musicali ogni volta diversi. Sei un lettore curioso? Cerca il calendario di Take Your Time. La musica d’oggi incontra il suo passato Sette lezioni nelle librerie milanesi e al Conservatorio di Milano con Alessandro Solbiati e Alfonso Alberti con i compositori iraniani Alireza Farhang, Karen Keyhani e Mehdi Khayami con Maurizio Maggiani e Stefano Bulfon con Giuseppe Caliceti, Daniela Terranova e Roberto Andreoni Prosegue l’avventura di Take Your Time, quest’anno alla seconda edizione. Rondò 2017 e Divertimento Ensemble “invadono” Milano con un secondo ciclo di lezioni dedicate alla ricerca delle origini della musica d’oggi, mettendo in relazione pagine e concezioni compositive dei grandi autori della contemporaneità con quelle di altrettanto grandi autori di un passato ora più ora meno remoto. Ma non solo. Quest’anno infatti alcuni degli appuntamenti di Take Your Time spazieranno oltre le relazioni tra musica di oggi e musica di ieri, indagando le relazioni tra musica iraniana contemporanea e musica persiana tradizionale, le possibilità espressive offerte dall’incontro tra musica e parola, entrambe impegnate a dar voce a temi di portata sociale. Racconta Sandro Gorli: «Continua il ciclo Take Your Time, lezioni sul rapporto fra la musica d’oggi e le sue origini che Alessandro Solbiati e Alfonso Alberti tengono nelle librerie milanesi; in questi appuntamenti troveranno spazio anche approfondimenti su alcune delle proposte musicali messe in cartellone: lo scrittore Maurizio Maggiani e il compositore Stefano Bulfon in un incontro, Giuseppe Caliceti con Roberto Andreoni e Daniela Terranova in un altro ci parleranno della loro esperienza, dello scrivere testi e musica per composizioni dedicate al tema della migrazione; infine, quattro compositori iraniani rifletteranno con noi sul loro rapporto con la tradizione musicale da cui provengono». L’idea che sta dietro le “lezioni di musica” non è semplicemente quella di richiamare attenzione intorno alla musica contemporanea, prevalentemente in luoghi non comunemente deputati al fare musica, ma è soprattutto quella di aprire un dibattito, di offrire spunti di discussione e riflessione, perché il linguaggio della contemporaneità, o meglio i tanti modi di pensare e scrivere musica oggi possano essere fruiti dai giovani, da semplici curiosi, da lettori attenti, da chi è sensibile alle novità, in un clima di reciproco scambio e di crescita costante. Quest’anno gli incontri saranno sette, sei dei quali in librerie dislocate in zone diverse della città, uno al Conservatorio di Milano. Un cartellone che amplia il progetto avviato nel 2016, rendendo la presenza di Rondò in Milano ancora più “invasiva” che in passato, quasi a dar vita a un “attacco virale” di tale portata da diffondere la musica d’oggi ovunque. Nella convinzione che il linguaggio contemporaneo sia più fruibile di quanto non si creda, anche solo per la prossimità temporale alla nostra sensibilità. Protagonisti di quattro degli incontri, come detto, saranno come nel 2016 Alessandro Solbiati, il cui nome ricorre spesso nei cartelloni di Rondò, e Alfonso Alberti, pianista e musicologo, a sua volta spesso ospite di Rondò. Un incontro vedrà impegnati i compositori iraniani, Alireza Farhang, Karen Keyhani e Mehdi Khayami, che Sandro Gorli ha coinvolto in un progetto di scrittura di brani contemporanei oltre che di esecuzione di pagine tradizionali persiane. Due incontri saranno dedicati al progetto Migrazioni, che Sandro Gorli ha voluto per il 2017, inserendo un tema di portata sociale nella programmazione di Rondò affinché la musica contemporanea non resti estranea alla realtà che la circonda. Ne saranno protagonisti il compositore Stefano Bulfon e Maurizio Maggiani, uno degli scrittori più amati dal pubblico dei lettori; i compositori Daniela Terranova e Roberto Andreoni insieme a Giuseppe Caliceti, maestro, autore di libri per bambini e non, docente di scrittura creativa, organizzatore culturale oltre che collaboratore di testate giornalistiche.

View on Facebook

#DivertimentoEnsemble #40Anni
I nostri quarant'anni: sabato 21 gennaio alle 12.00 e domenica 22 gennaio alle 14.00 Sandro Gorli li racconta a Ricciarda Belgiojoso sulle frequenze di Radio Classica.
Sintonizzatevi!
...

View on Facebook