In evidenza

Vuoi diventare protagonista della scena musicale contemporanea milanese? Ospita i giovani musicisti di Rondò 2018 Rondò 2018 vedrà ospiti a Milano,...

I concerti, i laboratori e gli incontri con la musica d’oggi Direttore artistico: Sandro Gorli XV stagione Scarica l’opuscolo di presentazione della...

Divertimento Ensemble incontra il pubblico Day / Time Event 31/01/2018 ...

  Day / Time Event 14/01/2018 11:0012:00 ...

 I solisti di Divertimento Ensemble Day / Time Event 04/03/2018 11:0012:00 ...

    http://www.divertimentoensemble.it/wp-content/uploads/2017/10/NuoveVociDef_21.11.mp4 Per partecipare non è richiesta alcuna preparazione musicale, soltanto...

 
Video
 
Foto dagli ultimi eventi

 

#DivertimentoEnsemble #15Rondò2018
Le loro voci vi aspettano all'Auditorium San Fedele questa sera.
E con loro vi aspettiamo noi!
...

View on Facebook

#DivertimentoEnsemble #15Rondò2018
Tra poco il nostro concerto inaugurale! Festeggiamo la quindicesima edizione di Rondò.
Con noi questa sera il nostro compositore in residence, Vittorio Montalti, qui insieme a Sandro Gorli.
Vi aspettiamo a conoscerlo!
...

View on Facebook

#DivertimentoEnsemble #15Rondò2018
Nella nostra sede alla Fabbrica del Vapore prove in corso. Tra due giorni festeggiamo il quindicesimo anno di Rondò. Inaugurazione di stagione all'Auditorium San Fedele alle 20.30 di mercoledì 17 gennaio.
...

View on Facebook

2018: 15 anni di Rondò, la stagione milanese di Divertimento Ensemble
Serata inaugurale mercoledì 17 gennaio all’Auditorium San Fedele

Mercoledì 17 gennaio all’Auditorium San Fedele Divertimento Ensemble inaugura ufficialmente e festeggia Rondò 2018, la sua quindicesima stagione milanese, con il primo degli 11 concerti serali variamente dedicati ai giovani compositori, a cui Divertimento Ensemble destina una parte importante della propria attività, e a pagine di autori che hanno segnato la storia della musica dal Novecento ad oggi.

Il concerto del 17 gennaio si pone come sunto ideale di quanto la quindicesime edizione di Rondò proporrà al pubblico nel corso del 2018: si va dai lavori del compositore in residence Vittorio Montalti che molta parte avrà in Rondò, all’attenzione per il mondo che ci circonda con il pezzo di Stefano Bulfon dedicato al tema della migrazione, all’interesse per le voci più innovative della scena musicale contemporanea, come quella di Beat Furrer, al ritorno di Niccolò Castiglioni compositore tra i più amati ed eseguiti da Divertimento Ensemble, nel segno di una rinnovata attenzione alle voci che hanno fatto la musica dal Novecento ad oggi.

Il programma del concerto inaugurale di Rondò 2018, come già accennato, riassume al suo interno alcune tematiche che caratterizzeranno l’interno cartellone della rassegna.

Innanzitutto l’attenzione ai grandi problemi della contemporaneità, che è cifra distintiva delle più recenti stagioni della formazione milanese. Ritorna così il nome di Stefano Bulfon, compositore in residence 2014, già noto quindi al pubblico di Rondò, a cui Sandro Gorli aveva commissionato nel 2017, in occasione del quarantesimo anno di attività di Divertimento Ensemble, un lavoro dedicato al tema della migrazione.
Eseguita la prima parte del lavoro di Bulfon lo scorso anno, l’esecuzione completa dell’opera, Cos’è il mare. Canzona con voce per soprano e ensemble, «partitura su un testo appositamente scritto da Maurizio Maggiani – come ricorda Sandro Gorli –, una riflessione poetica sul tema delle migrazioni», trova spazio in occasione del concerto inaugurale della quindicesima edizione di Rondò nell’interpretazione di Divertimento Ensemble e del soprano Eleonora Claps.
E i grandi temi sociali ritorneranno nel cartellone di Rondò 2018, in particolare la sera del 15 maggio, con l’esecuzione in prima assoluta del nuovo lavoro di Gabriele Manca, destinato al coro non professionale Le Nuove Voci di Divertimento Ensemble e dedicato al tema dell’accoglienza.

Quindi la figura del compositore in residence, creata nel 2012, che porta al centro dei programmi di Divertimento Ensemble l’opera di un giovane. Vittorio Montalti è il compositore in residence 2018: Divertimento Ensemble gli dedicherà quest’anno ampia parte della propria programmazione, con l’esecuzione di cinque suoi lavori, il primo dei quali la sera del 17 gennaio, e la produzione di un cd monografico.
Scrive Sandro Gorli: «Come d’abitudine, anche quest’anno presentiamo nel concerto inaugurale della stagione il nostro compositore in residence, Vittorio Montalti, nato a Roma nel 1984. Abbiamo programmato complessivamente cinque sue partiture scritte fra il 2009 e il 2018; iniziamo con un suo pezzo del 2013, Tentative d’epuissement, per otto esecutori».

Ancora l’attenzione per le voci più innovative e originali della scena compositiva contemporanea: tra queste quella di Beat Furrer. Nato a Schaffhausen e residente a Vienna dal 1975, direttore d’orchestra con un’attività piuttosto intensa, vanta un catalogo nutrito di composizioni, che ascolteremo, oltre che nel concerto inaugurale, anche in un altro programma (lunedì 19 marzo) della stagione 2018.

Infine il ritorno di uno dei compositori più amati ed eseguiti, anche in sua presenza, da Divertimento Ensemble, Niccolò Castiglioni.
In programma Cantus Planus della cui esecuzione racconta ancora Sandro Gorli: «Iniziamo il nostro 41° anno di attività con uno dei compositori più eseguiti da Divertimento Ensemble, e più precisamente con uno dei pezzi che crediamo più rappresentativi della sua poetica: Cantus Planus per due soprani e sette strumenti, su testi di Angelus Silesius, poeta e mistico tedesco nato il giorno di Natale del 1624. L’altissima poesia di Silesius e di Castiglioni si uniscono in una partitura delicata e al tempo stesso di grande forza ed espressività».
L’esecuzione avviene a poche settimane dall’acquisizione da parte della Fondazione Cini del Fondo Castiglioni, per la cui cura si è recentemente costituito un comitato scientifico nelle persone del compositore Claudio Ambrosini, di Gabriele Bonomo della Suvini Zerboni, del musicologo Gianmario Borio, del compositore e direttore d’orchestra Sandro Gorli e di Luigi Mandelli, ex allievo di Niccolò Castiglioni, curatore del Fondo fino alla donazione alla Fondazione Cini.

Di seguito il programma della serata

Mercoledì 17 gennaio
Auditorium San Fedele ore 20.30

Beat Furrer
Lotofagos per voce e contrabbasso (2006)

Stefano Bulfon
Cos’è il mare. Canzona con voce per soprano e ensemble (2017) *

Vittorio Montalti **
Tentative d’épuisement per ensemble (2013)

Niccolò Castiglioni
Cantus Planus per due voci e ensemble (1991)

Lorna Windsor, Anna Piroli, Eleonora Claps, soprani
Emiliano Amadori, contrabbasso
Divertimento Ensemble
Sandro Gorli, direttore

* commissione Divertimento Ensemble e prima esecuzione integrale
** compositore in residence 2018. Il progetto viene realizzato con il contributo di SIAE - CLASSICI DI OGGI per IDEA FOR YOUNG COMPOSERS
...

Concerto inaugurale quindicesima edizione di Rondò

gennaio 17, 2018, 8:30pm - gennaio 17, 2018, 4:30pm

2018: 15 anni di Rondò, la stagione milanese di Divertimento Ensemble Serata inaugurale mercoledì 17 gennaio all’Auditorium San Fedele Mercoledì 17 gennaio all’Auditorium San Fedele Divertimento Ensemble inaugura ufficialmente e festeggia Rondò 2018, la sua quindicesima stagione milanese, con il primo degli 11 concerti serali variamente dedicati ai giovani compositori, a cui Divertimento Ensemble destina una parte importante della propria attività, e a pagine di autori che hanno segnato la storia della musica dal Novecento ad oggi. Il concerto del 17 gennaio si pone come sunto ideale di quanto la quindicesime edizione di Rondò proporrà al pubblico nel corso del 2018: si va dai lavori del compositore in residence Vittorio Montalti che molta parte avrà in Rondò, all’attenzione per il mondo che ci circonda con il pezzo di Stefano Bulfon dedicato al tema della migrazione, all’interesse per le voci più innovative della scena musicale contemporanea, come quella di Beat Furrer, al ritorno di Niccolò Castiglioni compositore tra i più amati ed eseguiti da Divertimento Ensemble, nel segno di una rinnovata attenzione alle voci che hanno fatto la musica dal Novecento ad oggi. Il programma del concerto inaugurale di Rondò 2018, come già accennato, riassume al suo interno alcune tematiche che caratterizzeranno l’interno cartellone della rassegna. Innanzitutto l’attenzione ai grandi problemi della contemporaneità, che è cifra distintiva delle più recenti stagioni della formazione milanese. Ritorna così il nome di Stefano Bulfon, compositore in residence 2014, già noto quindi al pubblico di Rondò, a cui Sandro Gorli aveva commissionato nel 2017, in occasione del quarantesimo anno di attività di Divertimento Ensemble, un lavoro dedicato al tema della migrazione. Eseguita la prima parte del lavoro di Bulfon lo scorso anno, l’esecuzione completa dell’opera, Cos’è il mare. Canzona con voce per soprano e ensemble, «partitura su un testo appositamente scritto da Maurizio Maggiani – come ricorda Sandro Gorli –, una riflessione poetica sul tema delle migrazioni», trova spazio in occasione del concerto inaugurale della quindicesima edizione di Rondò nell’interpretazione di Divertimento Ensemble e del soprano Eleonora Claps. E i grandi temi sociali ritorneranno nel cartellone di Rondò 2018, in particolare la sera del 15 maggio, con l’esecuzione in prima assoluta del nuovo lavoro di Gabriele Manca, destinato al coro non professionale Le Nuove Voci di Divertimento Ensemble e dedicato al tema dell’accoglienza. Quindi la figura del compositore in residence, creata nel 2012, che porta al centro dei programmi di Divertimento Ensemble l’opera di un giovane. Vittorio Montalti è il compositore in residence 2018: Divertimento Ensemble gli dedicherà quest’anno ampia parte della propria programmazione, con l’esecuzione di cinque suoi lavori, il primo dei quali la sera del 17 gennaio, e la produzione di un cd monografico. Scrive Sandro Gorli: «Come d’abitudine, anche quest’anno presentiamo nel concerto inaugurale della stagione il nostro compositore in residence, Vittorio Montalti, nato a Roma nel 1984. Abbiamo programmato complessivamente cinque sue partiture scritte fra il 2009 e il 2018; iniziamo con un suo pezzo del 2013, Tentative d’epuissement, per otto esecutori». Ancora l’attenzione per le voci più innovative e originali della scena compositiva contemporanea: tra queste quella di Beat Furrer. Nato a Schaffhausen e residente a Vienna dal 1975, direttore d’orchestra con un’attività piuttosto intensa, vanta un catalogo nutrito di composizioni, che ascolteremo, oltre che nel concerto inaugurale, anche in un altro programma (lunedì 19 marzo) della stagione 2018. Infine il ritorno di uno dei compositori più amati ed eseguiti, anche in sua presenza, da Divertimento Ensemble, Niccolò Castiglioni. In programma Cantus Planus della cui esecuzione racconta ancora Sandro Gorli: «Iniziamo il nostro 41° anno di attività con uno dei compositori più eseguiti da Divertimento Ensemble, e più precisamente con uno dei pezzi che crediamo più rappresentativi della sua poetica: Cantus Planus per due soprani e sette strumenti, su testi di Angelus Silesius, poeta e mistico tedesco nato il giorno di Natale del 1624. L’altissima poesia di Silesius e di Castiglioni si uniscono in una partitura delicata e al tempo stesso di grande forza ed espressività». L’esecuzione avviene a poche settimane dall’acquisizione da parte della Fondazione Cini del Fondo Castiglioni, per la cui cura si è recentemente costituito un comitato scientifico nelle persone del compositore Claudio Ambrosini, di Gabriele Bonomo della Suvini Zerboni, del musicologo Gianmario Borio, del compositore e direttore d’orchestra Sandro Gorli e di Luigi Mandelli, ex allievo di Niccolò Castiglioni, curatore del Fondo fino alla donazione alla Fondazione Cini. Di seguito il programma della serata Mercoledì 17 gennaio Auditorium San Fedele ore 20.30 Beat Furrer Lotofagos per voce e contrabbasso (2006) Stefano Bulfon Cos’è il mare. Canzona con voce per soprano e ensemble (2017) * Vittorio Montalti ** Tentative d’épuisement per ensemble (2013) Niccolò Castiglioni Cantus Planus per due voci e ensemble (1991) Lorna Windsor, Anna Piroli, Eleonora Claps, soprani Emiliano Amadori, contrabbasso Divertimento Ensemble Sandro Gorli, direttore * commissione Divertimento Ensemble e prima esecuzione integrale ** compositore in residence 2018. Il progetto viene realizzato con il contributo di SIAE - CLASSICI DI OGGI per IDEA FOR YOUNG COMPOSERS

View on Facebook